Esempi di Biomimicry

Di seguito alcuni esempi di problemi risolti, o sotto analisi che hanno utilizzato la Natura come fonte di ispirazione sia in termini di Forme, Processi o Sistemi. Per ulteriori esempi si puó consultare il sito (in inglese) AskNature

Soluzioni ispirate a Forme naturali:

Sharklet: La societá americana Sharklet si é ispirata alla pelle degli squali per creare una superficie anti-batterica. La pelle degli squali é ricoperta da microscopiche strutture calcificate chiamate denticoli dermali, questi denticoli hanno forme corrugate che permettono allo squalo di essere piu idrodinamico, di resistere all´abrasione durante scontri con altri corpi (fondali rocciosi, corallini, etc.) ed anche di evitare che i batteri si accumulino sulla sua pelle. La particolare morfologia dei denticoli impedisce ai batteri di creare colonie (biofilms). Studiando questa morfologia, la societá Sharklet ha identificato la forma e dimensione piu efficiente per impedire ai batteri di attaccarsi e riprodursi e ha riprodotto tale forma su pellicole adesive. Tali pellicole possono essere applicate sulle superfici di mobili come letti, armadi, maniglie, sedie ed altre superfici presenti in ospedali e/o ambienti pubblici ed esposti al contatto (palestre, etc.) riducendo i costi per la pulizia e disinfezione di queste superfici e riducendo il rischio di trasmissione di malattie infettive.

Problema da risolvere: prevenire adesione batterica su superfici. Dall´utilizzo di un metodo attivo (uso frequente di disinfettanti chimici) si passa ad un metodo passivo (utilizzo di una forma)

 

 

 

 

 

 

 

Shinkansen – Treno Veloce in GiapponeDurante la progettazione e realizzazione del treno veloce giapponese era nato il problema del bang sonico creato dal treno all´interno delle galleria. A causa dell´elevata velocitá raggiunta dal treno, la compressione dell´aria presente in galleria avrebbe creato un boato innaccettabile. Grazie alla passione per il birdwatching di uno dei progettisti, il Martin Pescatore é stato individuato come ispirazione per risolvere questo problema. Il Martin Pescatore deve evitare di creare increspature sulla superficie dell´acqua quando vi si precipita per non allertare i pesci, sue prede. Grazie alla forma del becco particolarmente idrodinamica, l´uccello riesce a penetrare nell´acqua ritardando la formazione delle increspature dovute all´ impatto. La forma del becco é stata utilizzata per riprogettare la parte anteriore del treno evitando cosi´ la produzione del boato.

Problema da risolvere: ottimizzare profilo aerodinamico

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lotusan – Vernice autopulente: Per adattarsi ad ambienti umidi stagnanti e fangosi, la foglia del Loto (come altre decine di specie di piante) ha sviluppato una proprietá idrofobica-autopelente che le permette di rimanere pulita e di fotosintetizzare efficientemente. La particolare morfologia della foglia che a livello micro/nanoscopico rivela una struttura corrugata evita alla goccia di acqua piovana di spargersi sulla superficie. La goccia rimane sferica e rotolando accumula i detriti presenti sulla foglia trascinandoli via. Questa proprietá, detta Super-idrofobicitá, é stata copiata al fine di creare una vernica auto-pulente, la Lotusan, che permette di mantenere pulite le facciate degli edifici grazie alla sola azione dell´acqua piovana.

 Problema da risolvere: mantenere superfici esterne pulite in modo passivo.

 

Soluzioni ispirate a Processi naturali:

In preparazione….

 

Soluzioni ispirate a (Eco)Sistemi:

In preparazione